SHARE

Marsala (TP) – Cos’è il vino se non la storia di un territorio? E non si potrebbe dire lo stesso delle pagine ormai invecchiate di un libro, oggetto semplice ma allo stesso tempo rivoluzionario? A Marsala nasce “38° parallelo _ tra libri e cantine”, rassegna letteraria ed enologica made in Sicily che racconta le memorie del territorio, tramite testimonianze, immagini e sapori. Il festival, la cui direzione artistica è affidata a Giuseppe Prode, si svolgerà a Marsala dal 15 al 18 giugno e avrà luogo in quattro cantine marsalesi: Cantina Barraco, Cantine Florio, Cantina Sociale Birgi e Cantina Caruso&Minini.

Approfondimento di questo esordio è ‘Memorie e Approdi’, ricordi e testimonianze di scrittori, giornalisti e fotografi, grazie ai quali poter riflettere sul passato e sul presente del territorio siciliano e non solo. “Tutto nasce dalla lettura di un saggio di recente pubblicazione e da una visita a un contadino nella sua cantina; lì è scattata la scintilla, il cortocircuito – racconta Giuseppe Prode, ideatore della rassegna -. 38° parallelo ha contagiato istituzioni, amici, imprenditori illuminati, le Cantine per prime, che di slancio hanno accettato l’idea di questi incontri da ospitare dentro casa. Un numero e un sostantivo e dietro un gruppo di persone che lavorano da mesi per far sì che la rassegna prenda il largo”.

Obiettivo del festival è quello di valorizzare il territorio, provando a fare marketing culturale e sistema attraverso il libro, oggetto semplice ma rivoluzionario che rappresenta una memoria del futuro, così come le cantine, luoghi strategici di “38° parallelo”.

La rassegna eno-letteraria si articola in quattro appuntamenti che si svolgono in quattro cantine del marsalese. Si parte giovedì 15 giugno con l’incontro presso la Cantina Barraco, con il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri che ha raccontato la sua terra nel libro “Non c’è più la Sicilia di una volta” (edizioni Laterza). L’incontro è moderato dalla giornalista Daniela Tornatore e ha inizio alle 18.30.

Alle Cantine Florio, a partire dalle 18.30 del venerdì 16 giugno, è la volta del confronto a tre intitolato 1992-2017 venticinque anni e adesso?” con il giornalista Rai Salvatore CusimanoTony Gentile, fotografo siciliano, e il giornalista Gaetano Savatteri. Durante l’incontro sarà presentato il reportage di Gentile dal titolo “La guerra, una storia siciliana” (Postcart edizioni), all’interno del quale ha ricostruito tramite i suoi scatti un piccolo frammento di storia del Paese. Segue la proiezione del documentario Rai “Nella terra degli infedeli” del giornalista Salvatore Cusimano, trasmesso da Rai 3 e Rai Scuola. Il reportage raccoglie le testimonianze dei collaboratori più stretti della squadra che cambiò radicalmente il modo di indagare sulla mafia con risultati storici.

Il terzo giorno della rassegna, sabato 17 giugno, è dedicato all’incontro intitolato “Giacomo Di Girolamo, scrittore e giornalista? Un autore. Letteratura necessaria”. Modera l’incontro Lillo Garlisi, editore di Melampo.

Noto per la sua trasmissione radio dal titolo “Dove sei, Matteo?”, nella quale si occupa del capomafia Matteo Messina Denaro, Giacomo Di Girolamo ha pubblicato quattro libri per il Saggiatore. Ha scritto “L’Invisibile”, “Cosa Grigia” (finalista del premio Piersanti Mattarella), “Dormono sulla Collina” e “Contro l’antimafia”. 
Appuntamento presso Cantina Sociale Birgi alle 18.30.

Ancora storia, letteratura e vino saranno i protagonisti principali della quarta e ultima serata di ‘38° parallelo’, con un incontro in programma domenica 18 giugno alle 18.30 presso la Cantina Caruso&Minini. Alla conversazione parteciperanno Piero Melati, giornalista e autore della recente pubblicazione “Giorni di mafia. Dal 1950 a oggi: quando, chi, come” (Editori Laterza), e Giuseppe Prode.

La prima edizione di “38° parallelo”, patrocinata dal Comune di Marsala, vede la collaborazione di Legambiente e Slowfood, Sponsor dell’evento sono Sicily by Car, Tecnicomar, Scent of Sicily e Villa Kalon mentre mediapartner è Radio Marsala Centrale/Tp24.it.  Altre realtà del territorio saranno coinvolte per fare rete e contribuire alla concretizzazione di questo esordio. La rassegna è prodotta dall’associazione Elementi, responsabile della comunicazione è la giornalista Amelia Bucalo Triglia.
PROGRAMMA COMPLETO:

15 giugno 2017, ore 18.30 – Cantina Barraco

Non c’è più la Sicilia di una volta”, Editori Laterza, Gaetano Savatteri con Daniela Tornatore.

16 giugno 2017, ore 18.30 – Cantine Florio

“1992-2017, venticinque anni, e adesso?”. Un confronto a tre con Salvatore Cusimano, Tony Gentile e Gaetano Savatteri; sarà presentato il libro “La guerra, una storia siciliana”, Postcart edizioni e proiettato il documentario RAI “Nella terra degli infedeli”.

17 giugno 2017, ore 18.30 – Cantina Sociale Birgi

“Giacomo Di Girolamo: scrittore giornalista? Un autore. Letteratura necessaria”. Di Girolamo, quattro libri pubblicati per il Saggiatore, ne discuterà con Lillo Garlisi (editore di Melampo).

18 giugno 2017, ore 18.30 – Cantina Caruso&Minini

“Giorni di mafia. Dal 1950 a oggi: quando, chi, come”, Editori Laterza, Piero Melati con Giuseppe Prode. La leggerezza di una scrittura, per storie pesanti come macigni.

NO COMMENTS