SHARE

Negli incontri educazionali in Sanità, che in Associazione si svolgono già a partire dal gennaio 2016, interessante è stato discutere dell’Ipertensione Arteriosa .
Importantissimo è divulgare il concetto che la pressione arteriosa, quando aumenta diventa “Iperten-sione arteriosa”, rappresenta uno dei fattori di rischio di malattia cardiovascolare che causa l’infarto miocardico e l’ictus .
L’Ipertensione, rappresentando la prima causa si morte nella popolazione mondiale e quindi anche italiana, è considerata un PROBLEMA SOCIALE..
L’informazione, la conoscenza della propria pressione arteriosa e di conseguenza dei propri valori , può svolgere un importante azione di prevenzione dell’infarto e dell’ictus.
Per un soggetto che soffre di Ipertensione Arteriosa, riteniamo sia importante porsi delle domande ed ottenere risposte idonee per una vita tutta da vivere.
A tal proposito vogliamo semplicemente diffondere questo VADEMECUM, una serie di domande da fare ai propri Medici di famiglia e/o Cardiologi, per ottenere risposte corrette ed idonee alla cura da applicare.

INDICE
Che cosa è l’Ipertensione arteriosa?
Perché è importante conoscere la propria pressione arteriosa?
Quali sono in valori pressori ritenuti normali ?
Cosa sono i fattori di rischio?
L’Ipertensione si eredita? Cosa significa la familiarità?
Vi sono delle differenze tra uomini e donne, giovani e anziani?
Che pressione ho e di che tipo? Come si misura? È variabile?
Cosa bisogna fare?
Cosa significa “ adeguato stile di vita”?
Quali sono i farmaci e se esiste un farmaco ideale?
Quando sospendere la terapia?
E’ una terapia che dura tutta la vita?
Cos’è il monitoraggio della pressione arteriosa 24 ore?
Auto-misurazione e misurazione domiciliare?
– Come convivere con l’ipertensione?
Vogliamo soffermarci soltanto su alcune delle domante che sono elencate nel Vademecum:

– Quali sono i fattori di rischio?
Sono quelle condizioni che facilitano l’insorgenza della ipertensione; i maggiori sono:
· Famigliarità
· Età > 60 anni
· Sovrappeso
· Fumo
· Sedentarietà
· Stress
· Dislipidemia
Alcuni sono modificabili (escluso famigliarità – età) la correzione riduce l’incidenza della ipertensione.

– Cosa significa adeguato stile di vita?
· Effettuare una regolare attività fisica:
-La più facile da attuare e meno costosa, è l’attività fisica del cammino in modo continuativo, 40 minuti al giorno per almeno tre giorni la settimana.
-Attività fisica in palestra con le tecniche di rilasciamento: lo yoga, il training autogeno.
-Attività fisica all’aperto: Golf, pesca, hobby rilassanti.
· Seguire una alimentazione con alcune caratteristiche:
-Uso di minore quantità di sale ( dieta iposodica).
-Introdurre nei pasti frutta fresca e vegetali.
-Ridurre nei pasti la quantità di grassi animali.
-Raggiungere e mantenere il peso forma.
-Bere meno alcool: uno due bicchieri di vino al di-
-Non fumare.

Con un ideale peso corporeo, una regolare attività fisica, la non abitudine al fumo, si contribuisce alla riduzione della Ipertensione Arteriosa, attraverso un effetto benefico sul sistema cardiocircolatorio.
Quando non è sufficiente lo stile di vita, sarà il medico a prescrivere i farmaci antipertensivi.
Il rapporto medico-paziente è fondamentale, nel risolvere il problema, nel fare accettare al paziente la cura oltre a convincere lo stesso paziente che la cura è per tutta la vita.

L’Ipertensione Arteriosa
non impedisce di vivere una normale vita quotidiana
IL MEDICO FA PARTE DELLA CURA.

NO COMMENTS