SHARE

La mancanza del numero legale all’atto della votazione di un debito fuori bilancio, ha comportato lo slittamento a domani del Consiglio comunale di Marsala. Sospesa in tarda mattinata – alle ore 12.30, per mancanza di numero legale – la seduta è poi ripresa continuando con la trattazione e l’approvazione del punto 84. Dopo l’intervento della consigliera Ingrassia (circa il proseguo dei lavori), su proposta del presidente Enzo Sturiano è stato successivamente prelevato ed approvato il punto relativo all’ampliamento della strada congiungente la S21, incrocio di Villa Genna con la via Pupo. In pratica, il Consiglio – sentita la relazione dell’assessore Salvatore Accardi – ha approvato il “progetto definitivo (1° lotto funzionale), l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità”. Votato il prelievo di altri debiti fuori bilancio iscritti all’ordine del giorno (dal punto 88 al punto 93), il presidente Enzo Sturiano ha stigmatizzato l’assenza ingiustificata di alcuni consiglieri comunali, lamentando altresì che diversi atti, “solo da pochissimi giorni sono pervenuti alla Presidenza non consentendo un sereno lavoro alle competenti Commissioni” e, in definitiva, all’intero Consiglio chiamato ad esprimersi con il proprio voto. E proprio all’atto della votazione del punto 88, su cui aveva relazionato Ingrassia, risultavano presenti 15 consiglieri comunali. Venuto meno il numero legale – per la seconda volta nel corso della stessa seduta – come da Regolamento, il presidente Sturiano ha chiuso i lavori, rinviandoli a domani (venerdì 29) alle ore 10,30.