SHARE

Si è aperta con la lettura di un documento, da parte del presidente Enzo Sturiano, la seduta del Consiglio comunale di ieri a Marsala. Documento (qui allegato) prodotto dalla stessa Assemblea civica che, nel riassumere la situazione di crisi dello scalo aeroportuale “Vincenzo Florio”, racchiude due decisioni: la convocazione di una seduta “aperta” da tenersi il prossimo 19 marzo (alle ore 10) e la sospensione del presidio a Palazzo VII fino alla suddetta data. Nel sottolineare che la seduta sarà aperta a tutti i rappresentanti istituzionali – ad ogni livello – coinvolti nella questione, il presidente Sturiano ha poi dato la parola al sindaco Alberto Di Girolamo affinchè comunicasse all’Aula l’esito dell’ultimo incontro sull’Aeroporto. “I sindaci dei Comuni che attualmente contribuiscono al co-marketing hanno preso atto che c’è l’impegno della Regione e dell’Airgest nel cercare soluzioni utili per salvare la stagione turistica 2018, utilizzando le risorse del Libero Consorzio, ha affermato il sindaco. Da notizie assunte, ma non ancora confermate dallo stesso Commissario provinciale, sembra che dei due milioni e mezzo di euro prima disponibili adesso si potrà contare solo su un milione. Ma tutto è stato rimandato al nuovo incontro fissato per lunedì alla Camera di Commercio, con Airgest, Libero Consorzio, Distretto turistico e Comuni attualmente partecipanti al co-marketing, al fine di mettere in piede qualche iniziativa utile per questa estate, in attesa di avviare le procedure di gara per il nuovo vettore”. Nel concludere il suo intervento, il sindaco Di Girolamo ha infine sottolineato che “resta prioritario un incontro con il Governo regionale, richiesto da più di un mese ma non ancora avvenuto”. Chiusa la discussione sulla “questione aeroporto”, il presidente Sturiano ha riavviato il dibattito sul Regolamento Servizi sociali, sul quale hanno ancora preso la parola sia la consigliera Letizia Arcara (presidente della competente Commissione consiliare) chel’assessore Clara Ruggieri. Poi un lungo dibattito in Aula, alla luce di alcune perplessità sollevate dal consigliere Flavio Coppola sulla parte di Regolamento che riguarda il trasporto disabili ai centri di riabilitazione e i rimborsi per chi deve recarsi fuori regione per curare gravi patologie. Perplessità che si sommate a quelle, sollevate nella scorsa seduta, relative alle implicazioni di carattere finanziario che il nuovo Regolamento comporta (in merito, chiarimenti in Aula sono stati forniti dal funzionario comunale dr. Sparla). Al termine del dibattito, il presidente Sturiano ha comunicato che il Consiglio comunale tornerà a riunirsi martedì prossimo, 13 marzo, fissando il termine di lunedì 12 per la presentazione degli emendamenti sul Regolamento per i Servizi sociali.