Ieri sera, all’Hotel Crystal, il candidato sindaco Giacomo Tranchida ha incontrato i 167 candidati al consiglio comunale nelle liste che lo sostengono. È stata l’occasione per presentare loro i tre assessori designati, l’avvocato Andreana Patti (esperta in politiche e finanziamenti comunitari), il dottor Ninni Romano (già assessore al servizio idrico integrato e ambiente della giunta Tranchida, ad Erice), ed Enzo Abbruscato (già consigliere comunale).

C’è stato spazio per un confronto sul programma elettorale, inteso nelle sue urgenze ma anche nelle programmazioni, e per la pianificazione delle prossime strategie della campagna elettorale. Inoltre, è stato sottoscritto un patto civico coi referenti delle 7 liste, finalizzato a dare trasparenza alla futura governance della città. A seguire, dopo le dichiarazioni, copia del “Patto Civico di Governo per Trapani #CambiaMenti”. 

DICHIARAZIONI

Giacomo Tranchida: «Il nostro obiettivo è portare tutte e 7 le liste in consiglio comunale perché lo dobbiamo ai 3300 cittadini che ci hanno dato fiducia, sottoscrivendole e manifestando fiducia nel nostro progetto politico. Abbiamo deciso di ricompensare loro e tutti i cittadini trapanesi con la sottoscrizione, da parte di tutte le liste, di un patto civico di governo che garantisca la limpidezza delle nostre buone intenzioni e che consolidi la nostra alleanza, cosicché tutto sia chiaro sin d’ora. Abbiamo un programma finalizzato al bene comune, diviso in 7 macroaree, che presenteremo in 7 punti diversi della città».

Tranchida, fino al 27 maggio, data in cui si terrà il Referendum, si asterrà dal partecipare ad iniziative pubbliche, se non promosse da singoli candidati, nelle frazioni interessate dal costituendo Comune di Misiliscemi, al fine di non turbare la serenità oggettiva dei residenti.

Andreana Patti: «Per riuscire a recepire finanziamenti bisognerà programmare e progettare con cognizione e regole, collaborando coi cittadini e con gli uffici comunali. Per essere chiari, non esiste una borsa che si apre e si chiude a piacimento, e dalla quale attingere quando lo si ritiene opportuno. Servirà, invece, un lavoro di prospettiva e di strategia per il quale ci impegneremo con sincero senso di responsabilità».

Ninni Romano: «Al netto delle sterili polemiche messe in atto da alcuni avversari politici nei confronti del nostro candidato sindaco, sono più che certo che la guida di Giacomo Tranchida sarà risolutiva per i tanti problemi della città e per il suo rilancio. Avendo già lavorato al suo fianco, so già che seguiremo una politica delle strade dritte, cioè quelle giuste».

L’assessore designato Romano ha comunicato, per ragioni di opportunità, che interromperà qualsiasi rapporto professionale, anche aziendale e societario, col Comune di Trapani.

Enzo Abbruscato: «Sono stato uno dei più fervidi sostenitori della candidatura di Giacomo Tranchida perché sono certo del fatto che, grazie a lui, la nostra città si potrà riappropriare di un’identità che s’è andata un po’ sbiadendo. Alcuni problemi evidenti, come quello dei rifiuti e dei molti impianti sportivi fatiscenti, ne sono una triste testimonianza. Con Giacomo Tranchida potremo davvero cambiare le cose».

Questi gli appuntamenti di oggi e domani, lunedì 14 e martedì 15 maggio, del candidato sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida.
Lunedì 14 maggio

– ore 21 – Villa Rosina, via Fedra 38 – c/o comitato candidata Angela Daidone;

– ore 22 – Contrada Pegno-Milo – locale Bocadillo (incontro promosso dai candidati Safina e Passalacqua).  

Martedì 15 maggio
– ore 18 – via Garibaldi 38 – incontro promosso dal candidato Enzo Biondo;
– ore 19 – Corso Vittorio Emanuele – incontro promosso candidato Nicola Rach;
– ore 21 – Rilievo c/o Divino Hotel – incontro promosso dal candidato Pietro Basiricò.

Patto Civico di Governo per Trapani #Cambiamenti

Il 10 Giugno 2018 la comunità trapanese sarà chiamata alle urne per il rinnovo degli organi istituzionali come previsto per legge: Sindaco e Consiglio comunale.

Forze e partiti politici, movimenti civici e politici, associazioni e comitati cittadini intendono concorrere, anche a mezzo di liste civiche, in seno alla coalizione che individua in Giacomo Tranchida il candidato unitario alla carica di Sindaco, così come dalle 7 liste già sottoscritte da oltre 3000 trapanesi e presentate al Comune di Trapani.

   Quanto precede, in conseguenza di preventive intese programmatiche e condivise regole di leale e reciproco rispetto in seno alla comunità politica sottoscrittrice del presente Patto come di seguito rappresentata. Sintesi dei principali Punti di convergenza su cui fonda l’intesa:

1.        Programma del Sindaco condiviso (progettualità/azioni/visioni); 

2.         Condivisione e Sottoscrizione del Patto Etico, con debito di produzione del certificato del casellario giudiziale e 335 per ogni candidato delle varie liste civiche;

3.        Cofinanziamento della campagna elettorale del candidato Sindaco, in ragione di 2.500,00€ quota lista civica, pari somma in capo ai candidati Assessori* e futuro *Presidente del Consiglio comunale, oltre al contributo di 7.500,00€ da parte del candidato Sindaco, da effettuarsi comunque dalla data di sottoscrizione/apparentamento delle liste/Sindaco al 15 maggio 2018, con debito di trasferimento – tracciabilità IBAN ai sensi di legge per successivo rendiconto alla Corte di Appello e Prefettura di Trapani.

  * in assenza della preventiva individuazione personale dei soggetti d’interesse, il debito qui sottoscritto verrà onorato all’atto dell’insediamento nella funzione;

4.        La coalizione sottoscrittrice del qui presente Patto, per comodità indicata come collegiale Cabina di Regia Politica per l’attuazione del Programma di Governo, presieduta dal candidato Sindaco, verrà formata in ragione di 2 referenti per ogni Lista Civica e sarà comprensiva dei futuri Gruppi consiliari e/o singoli Consiglieri eletti;

5.        Valutata la particolare condizione di criticità in cui versa la Città di Trapani, al netto delle competenze tecniche e professionali intrinseche nel profilo di molti fra i candidati al Consiglio comunale, si condivide e viene fatta propria la proposta metodologica di governo prospettata dal candidato Sindaco circa la formazione della Giunta:

a)                 Prima fase “tecnica-amministrativa” (fino ad un max di 1,5 anni per provare a rimettere in moto la macchina amministrativa, con “tagliando” periodico di verifica in termini di produttività operativa) con deroga politica/contestuale delega anche per i rapporti con il Consiglio comunale;

b)                 Seconda fase “politica-programmatica”, come da manuale Cencelli, onnicomprensiva della già assegnata delega di prima istanza e della Presidenza del Consiglio comunale (che giustamente verrà rivendicata dalla lista più votata in seno alla coalizione), con opzione, in rapporto al graduale consenso ascrivibile alle liste, previa rosa di nomi/competenze e professionalità da prospettare al Sindaco, nel rispetto delle competenze necessarie e del rapporto diverso di genere;

6.        Circa le nomine nelle Partecipate e/o cd Sottogoverno, si procederà con debito di avviso pubblico nei termini di legge, ma con periodo di prova/tagliando trimestrale di verifica (non solo titoli, …ma esami sul campo);

7.        Verrà assicurata, tanto in seno alla Governance politica e amministrativa di cui ai punti 5 e 6, quanto a quella più propriamente politica in seno alla preventiva formazione delle liste, una profonda discontinuità con la pregressa gestione politica e tecnico-amministrativa.

Il presente Patto Civico di Governo per Trapani #CambiaMenti, onnicomprensivo di tutti i suoi fondanti e superiori punti verrà reso noto e viene oggi pubblicamente sottoscritto davanti a tutti i candidati al Consiglio comunale, come segue:

– Candidato Sindaco

– Ref Lista “Amo Trapani”

– Ref Lista “CambiaMenti”

– Ref Lista “Demos”

– Ref Lista “Per Trapani”

– Ref Lista “Tranchida il Sindaco per Trapani”

– Ref Lista “Trapani con Coerenza”

– Ref Lista “Trapani Tua”