SHARE

Avviate le prime iniziative promosse dall’Amministrazione comunale di Marsala per la “Giornata Internazionale della Donna”. Da ieri, in alcune scuole del territorio sono state piantumate dei fiori e le relative aiuole dedicate alle “Giuste”. Sono donne che hanno fatto del bene, si sono battute per i diritti umani, hanno difeso la dignità della persona, così come recita la legge che ha istituito la “Giornata in memoria dei Giusti dell’umanità” (6 marzo). “L’obiettivo educativo è quello di far conoscere le loro storie – afferma l’assessore Anna Maria Angileri – fare acquisire agli studenti la consapevolezza che occorre essere partecipi contro le ingiustizie, in difesa del valore della verità”. Esempi di coraggio, altruismo e alta moralità sono stati ricordati in alcuni Istituti marsalesi. Alla “Pellegrino”, le aiuole sono state dedicate a Felicia Impastato (una vita alla ricerca della verità sull’omicidio mafioso del figlio Peppino); mentre al Commerciale “Garibaldi”, oltre alla Impastato, ricordata anche a Franca Viola (rifiutò di sposare il mafioso che l’aveva rapita e stuprata). Nella scuola “Verdi” campeggia il nome di Franca Maria Valenti (insegnante impegnata nel sociale, prima cittadina donatrice di organi); alla “Mazzini”, invece, le aiuole ricordano di Rita Atria (testimone di giustizia). Alla “Sirtori”, infine, la piantumazione dei fiori è stata dedicata a “Giuste e Giusti della Sicilia”.