SHARE

Lucia Cerniglia è rimasta segretaria del Psi di Marsala,  ma si è dimessa dalla carica di assessore allo sport e turismo.

La segreteria non è stata messa in discussione, l’On. Oddo, a tal proposito, ha dichiarato che l’avvicendamento della Cerniglia dalla carica assessoriale non è altro che  una decisione maturata  dal partito da quando il dott. Di Girolamo è stato eletto sindaco.

La Cerniglia, durante il suo intervento, ha parlato  di una serie di discrepanze tra i consiglieri comunali, che in aula rappresentano il partito, e lei stessa che ricopriva il ruolo di assessore. In sostanza, secondo la Cerniglia, i consiglieri fanno opposizione all’interno dell’aula consiliare mettendo in difficoltà la sua figura di ormai ex assessore, che invece rappresentava la maggioranza . Con il suo addio si stanno aprendo nuovi scenari e l’apertura della crisi politica tra il sindaco e il PSI.

Michele Gandolfo nel suo intervento  ha criticato aspramente il Sindaco e la sua Amministrazione, definendola: “chiusa a riccio escludendo ogni tipo di confronto e dialogo, limitandosi a decisioni personali”.

Quelle di Gandolfo non sono state minacce, ma una chiara richiesta di rilancio dell’attività amministrativa e la giusta attenzione per i problemi che tormentano la città, a partire dall’annoso caso rifiuti, all’ab-bandono di villa Genna, al rischio desertificazione dello stagnone, alla mancata trasmissione del piano regolatore.

NO COMMENTS