SHARE

Determinante la volontà del Sindaco di Marsala di avere soltanto una squadra di calcio che rappresenti la città, la cordata di Luigi Vinci e quella dell’avvocato Milazzo hanno quasi trovato un accordo per unire le forze.

Ci troviamo di fronte a due società: il prestigioso e blasonato Marsala 1912, che, purtroppo, si trova in una situazione debitoria allarmante, anche se Vinci nell’ultima conferenza stampa si è dimostrato al riguardo tutt’altro che spaventato e la nuova realtà calcistica identificata col nome di Marsala asd (ex Riviera Marmi), che, per quanto ci riguarda, per ora la consideriamo un “Ectoplasma” che sta riuscendo ad assumere “sembianze umane”. Infatti attendiamo da più di un mese una comunicazione ufficiale, anche uno scarno comunicato di questa nuova società e, invece, le informazioni che abbiamo raccolto sono solo derivate da nostre personali iniziative.

Le parole di Luigi Vinci, di ieri sera, ai microfoni di Radio Azzurra Marsala, sono state chiare, senza tirarsi indietro ha esposto il nuovo scenario che si sta prospettando, seppur in controtendenza con quanto dichiarato nella conferenza stampa di lunedì scorso, ma in linea con il desiderio del sindaco, Alberto Di Girolamo, di avere una sola società calcistica che rappresenti la città, in quanto due sono ritenute troppe per i mezzi finanziari a disposizione. Abbiamo provato a mettere in diretta anche l’avv. Milazzo, ma ancora non vuole concedersi alle interviste.

Enzo Domingo dovrebbe occuparsi della direzione tecnica della società, mentre, il nuovo allenatore sarà Ignazio Chianetta, che gode di ampi poteri decisionali sul calciomercato (a proposito ha messo a segno alcuni interessanti colpi di mercato), verrà affiancato dagli stessi collaboratori con cui ha avuto una felice esperienza a Paceco. Cambierà anche lo staff sanitario che verrà affidato all’ex massaggiatore del Paceco. La segreteria verrà gestita da Peppe Chirco, già nel Marsala 1912, negli ultimi anni.

Adesso attendiamo, finalmente, una nuova conferenza stampa, in cui i “presidenti” del Marsala (1912 ?) che hanno accolto l’invito del Sindaco a coalizzarsi, ci spieghino i nuovi programmi, il nuovo organigramma societario e soprattutto se manterremo, perderemo o riotterremo in seguito il nostro marchio di fabbrica: SPORT CLUB MARSALA 1912.

NO COMMENTS