SHARE

Domenica 6 maggio, a Misilmeri (PA), presso il 2° Circolo Didattico “Landolina”, si è svolta la 13^ edizione del Campionato Italiano a Squadre (CIS) Under 16 (suddiviso nelle categorie Under 16, Under 12 ed Under 10) e la 8^ edizione della Coppa Sicilia. Alla manifestazione organizzata dal Centro Scacchi Palermo, sotto l’egida del Comitato Scacchistico Siciliano, hanno preso parte complessivamente 45 squadre, per un totale di oltre 200 giocatori, provenienti da Catania, Palermo, Acicastello, Bagheria, Favara, Misilmeri e Marsala.

Nel CIS Under 16sono ormai lontani gli anni del dominio lilybetano che aveva visto i ragazzi di Capo Boeo sul gradino più alto del podio regionale per 4 volte tra il 2012 e il 2016. I ragazzi cari al Presidente Carlo Pipitone (Gianvito Genovese, Francesco Bevilacqua, Federica Montalto e Federico Rallo), infatti, non sono andati al di là dell’ottavo posto, anche a causa di alcune assenze di rilievo. La vittoria in questa categoria è stata appannaggio del Centro Scacchi Palermo.

Nel CIS Under 12 il dominio palermitano è stato assoluto con il podio appannaggio del Centro Scacchi Palermo e di due squadre del Circolo Palermitano Scacchi. In questa categorie la squadra lilybetana, costituita da Flavio Parrinello, Riccardo Mortellaro, Francesco Cudia e Giovanni Manzo, ha chiuso al 7° posto.

Tra le squadre Under 10 si impone invece il Circolo Palermitano Scacchi, che precede la formazione della Don Pietro Carrera di Catania ed il Centro Scacchi Palermo, lasciando il quarto posto ai giovanissimi ragazzini dell’A.D. Scacchi Lilybetana (Davide Montalto, Bianca Pipitone, Leo Raineri, Gabriel Genovese e Alessio Montalto).

Della manifestazione scacchistica, oltre ai tornei giovanili come già detto, faceva parte anche la Coppa Sicilia, competizione semilampo per squadre di club, che ha visto al primo posto il Centro Scacchi Palermo che ha sopravanzato il Circolo Palermitano Scacchied il Centro Etna Scacchi di Acicastello. In questa competizione Pietro Savalla, Marco Morana, Gianluca Savalla e Salvatore Savalla, che difendevano i colori lilybetani, si sono dovuti accontentare dell’11° posto.

Il Presidente lilybetano, dott. Carlo Pipitone, alla fine delle gare, si è dichiarato parzialmente soddisfatto dei risultati, condizionati da numerose assenze. In ogni caso il movimento scacchistico giovanile marsalese, a detta dello stesso Pipitone, esce a testa alta, dimostrando ancora una volta tutta la sua vivacità.