SHARE

Sospeso lo sciopero dei lavoratori della Trapani Servizi Spa proclamato per il 1° febbraio da Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltucs, Fiadel, Usb, Usae Fsi e Confial Trapani per scongiurare i possibili licenziamenti di 20 lavoratori in seguito all’ennesimo taglio da parte del Comune ai servizi svolti dalla partecipata.

Questa mattina, infatti, è stato convocato in prefettura un tavolo per avviare la cosiddetta “procedura di raffreddamento”. All’incontro hanno partecipato rappresentanti sindacali di Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltucs, Fiadel, Usb, Usae Fsi e Confial Enzo Milazzo, Rosanna Grimaudo, Mario D’Angelo, Paolo Pagoto, Nicola Del Serro, Vincenzo Catalano e Giuseppe La Porta, l’assessore comunale al Verde Pubblico Giuseppe Licata e l’amministratore delegato Carlo Guarnotta e ingegnere Salvatore Accardi della Trapani Servizi .

“Abbiamo deciso di sospendere lo sciopero – affermano i sindacalisti – poiché c’è stato assicurato che la partecipata è in grado di assorbire gli esuberi di personale nel settore Ecologia e Ambiente. Tuttavia, ci sono da chiarire alcuni aspetti tecnici come la rinegoziazione dei contratti. Per tale ragione il 1° febbraio si terrà un ulteriore incontro, questa volta a Palazzo D’Alì, per esaminare da vicino gli aspetti meramente tecnici”.

NO COMMENTS