SHARE

Prende il via la rassegna Baluarte 2018, proposta dall’associazione Baluardo Velasco. Una rassegna breve, ma non per questo priva di motivi d’interesse. La scelta verte su artisti locali di sicuro talento ed alcuni appuntamenti con attori noti o musicisti già apprezzati dal competente pubblico del Velasco. Privilegiare alcune delle forze locali più rappresentative, non vuol essere un modo per sopperire, in maniera esaustiva, all’oblìo nel quale sembra averli relegati una politica locale priva di senso pratico e di riconoscimento per il talento di alcuni concittadini, ma soltanto un omaggio a chi, pur meritandolo, non riceve le giuste attenzioni. Si comincerà il prossimo sabato 10 marzo, alle ore 21, con due tra i musicisti più noti e quotati della nostra Città: Michele Pantaleo e Giacomo Bertuglia, in un tributo ai Beatles, peraltro contenuto nel loro ultimo CD dal titolo “Thanks…chi ha detto Beatles?”. Brani dei Beatles, arrangiati e reinventati, con originalità e gusto, dai due del “Duo di Picco”. Altro appuntamento musicale è previsto giovedi 15 marzo, ore 21: la violoncellista Naomi Berrill, fantastica strumentista che esegue blues, rock e jazz col proprio violoncello, torna sul palcoscenico del Velasco dopo aver raccolto, alcuni anni fa, un meritato successo. Domenica 25 marzo, appuntamento con Giorgio Magnato, poliedrico attore, in un recital nel quale si esibirà in alcuni notissimi monologhi tratti da alcune perle della produzione mondiale di tutti i tempi, da Shakespeare a Pirandello, da Platone a Camus. Domenica 8 aprile, alle ore 18, il gradito ritorno di Sandro Dieli, uno dei migliori performers siciliani e non solo, in una sua rivisitazione dell’Odissea di Omero. Domenica 15 aprile, ore 18, il concerto di un giovane cantante, Fabio Giacalone, marsalese di nascita, ma trasferitosi per studio e per lavoro a Boston, città nella quale ha frequentato la prestigiosa Berklee School e dove ha già cantato con molti importanti nomi del panorama jazzistico statunitense. Sarà accompagnato, alla chitarra, dal musicista marsalese Gino De Vita. Domenica 22 aprile, alle ore 18, il concerto di Giovanni Renzo, pianista tecnico e versatile, autore, peraltro, di musiche che spaziano dal jazz alla world music. Poi, due appuntamenti col teatro: il primo, domenica 29 aprile, alle ore 18, con Giuseppe Di Girolamo che sarà l'”Adamo Incatenato” di Gianni Hott con la regia di Salvo Ciaramidaro. Un testo contemporaneo, divertente e sagace, sull’eterna guerra tra i sessi. A conclusione della rassegna, venerdi 4 maggio alle 21 e domenica 6 maggio alle 18: “La stanza bianca. Tenco e l’immortalità” del drammaturgo marsalese Claudio Forti, interpretato e diretto da Massimo Graffeo, peraltro attore e cantante di indubbio valore. La fine di Tenco e la sua immortalità artistica, in un lavoro che non lascia indifferenti.

Tutti gli spettacoli si svolgeranno al Baluardo Velasco di Largo Giaconia (già via Frisella, 27) a Marsala. Sponsor unico, le Cantine “Caruso & Minini”.