SHARE

Interventi per rifacimento del terreno di gioco e ristrutturazione della pista di atletica

Dopo la comunicazione del CONI, circa la possibilità di accedere a finanziamenti per la rigenerazione di impianti sportivi, non abbiamo perso tempo ed è stato presentato un piano di interventi per lo Stadio di Marsala. Questo, fra poco compie 60 anni e per la sua importanza agonistica – ma anche per il ruolo sociale che svolge – ha bisogno di nuove opere non più differibili”. È quanto afferma il sindaco Alberto Di Girolamo, la cui Giunta ha deliberato la presentazione del progetto di adeguamento dello Stadio Municipale “Lombardo Angotta”, con accesso ai finanziamenti ministeriali previsti dal “Fondo Sport e Periferie”. Attraverso apposito bando, è il Comitato Olimpico Nazionale Italiano che ha acquisito i progetti, tra cui quello per lo Stadio presentato dal Comune di Marsala, con opere finanziabili per un importo complessivo di 2 milioni e 150 mila euro (questi ultimi, quale quota di compartecipazione comunale a finanziamento ottenuto). Due gli interventi programmati per l’impianto sportivo: il primo riguarda il terreno di gioco. Qui, verrà collocato un manto in erba artificiale con relativo sistema di drenaggio; mentre l’impianto di irrigazione verrà in parte recuperato ed alimenterà gli irrigatori a scomparsa, necessari nel periodo estivo per evitare che l’eccessivo calore danneggi l’erba sintetica. “Ma il calcio non sarà l’unico sport ad essere agevolato, sottolinea l’assessore Andrea Baiata; la nostra attenzione va anche all’atletica, la cui pratica è altamente socializzante ed educativa”. In particolare, l’attuale manto della pista di atletica leggera – completamente inagibile e con attrezzature fatiscenti – verrà rimosso e sostituito con nuovo materiale avente le caratteristiche fisicomeccaniche dettate dalla FIDAL/IAAF: sarà antisdrucciolo e antiriflesso, nonché ad alta resistenza a raggi UV, agenti atmosferici e all’azione meccanica delle scarpette chiodate. Saranno rimesse a nuovo anche le pedane per il salto in lungo e per quello con l’asta, ristrutturando altresì la “fossa riviera” della corsa siepi. Nel progetto presentato dal Comune, è prevista infine la realizzazione di aree destinate a spazi sportivi e servizi di cortesia, inclusi servizi igienici, spogliatoi e sala medica/fisioterapica. I locali, necessari per l’omologazione FIDAL, saranno ricavati in quelli esistenti nella zona curva. Il progetto dell’Amministrazione Di Girolamo, ove approvato dal CONI, sarà inserito tra le opere da finanziare nel prossimo triennio.