SHARE

Sarà una giornata campale quella di sabato per la Sigel. Una giornata che potrebbe esser decisiva sul campo, ma allo stesso tempo una giornata speciale per il contorno che darà ulteriore visibilità e prestigioalla società marsalese. Prima dell’inizio del delicatissimo match contro la Giovolley Aprilia (orario previsto al PalaBellina, come al solito, le 17,30) infatti, si svolgerà una piccola ma significativa cerimonia di “gemellaggio” con l’ASD Scuola Rugby Marsala “I Fenici” del Presidente Marco Quattrociocchi. Una cerimonia brillantemente organizzata dalla nostra addetta alla relazioni esterne Rossana Giacalone, in collaborazione con Francesco Tiralongo general manager della scuola. Che, dal canto suo, interverrà con i propri ragazzi in divisa ufficiale, ai quali sarà riservata una parte della tribuna. A dare ancora più lustro all’evento contribuirà la presenza di Andrea Lo Cicero, capitano della nazionale italiana di rugby fino al 2013 con ben 103 presenze in maglia azzurra, record assoluto fino a oggi. Lo Cicero è stato nominato ambasciatore ufficiale dell’UNICEF. Subito dopo spazio alla gara. Una gara che si prevede avvincente, sicuramente di quelle che terrà con il fiato in gola gli spettatori presenti. Sia per il valore delle due compagini, sia per gli effetti che la stessa potrebbe avere sulla classifica delle contendenti. La squadra laziale, attualmente seconda in graduatoria, staccata di sole quattro incollature dalla battistrada MAM S.Teresa Riva, domenica scorsa non ha avuto vita assolutamente facile per battere il fanalino di coda P2P Baronissi. Ma resta sicuramente una squadra fortissima, che sta confermando i pronostici d’inizio campionato che la davano tra le favorite. La Sigel invece deve far dimenticare a tutti i costi la battuta d’arresto scaturita dalla sfortunata prestazione di Arzano. Anche perché, posizionata attualmente al sesto posto in classifica, non può perdere altro terreno dal treno dei play-off. A soli tre punti dall’Acca Montella, ferma in quarta posizione. Il gruppo di coach Tonino Federici, ben conscio della propria forza, non ha avuto bisogno di cambiare nulla nel corso del recente mercato di riparazione. Le palleggiatrici Eleonora Gatto e Margherita Muzi, il libero Martina Lorenzini, le centrali Veronica Guidozzi e Viviana Corvese (tante partite in serie A a Roma, Chieri e Pavia), nonché le schiacciatrici Deborah Liguori (anche lei veterana delle massime categorie con le maglie di Frosinone, Santa Croce e Vigna di Valle) e Martina Kranner e infine l’opposto Caterina Gioia, sono la parte più evidente di un roster costruito, come detto, sin dall’inizio per vincere. All’andata, come molti ricorderanno, la partita venne rinviata “in prima istanza” a causa della condensa formatasi all’interno dell’impianto ospitante. E giocata alcune settimane dopo. Vinse la Giovolley per 3-1, dopo che la Sigel aveva conquistato il primo set. La gara di sabato, probabilmente, arriva al momento giusto per ricaricare immediatamente la squadra azzurra della tensione necessaria. Per azzerare gli effetti di una sconfitta che è già alle spalle. A volte, aggiungiamo noi, è meglio che sia così. Cosa c’è di più adatto per ripartire se non un avversario al quale non potrai mai concedere nulla? Il gruppo ci crede, noi ci crediamo. Tutta esperienza che acquisterà ancora più valore al momento giusto. Arbitrerà la sfida una coppia di giudici torinesi, composta dai signori Lorenzo Paolicelli e Antonio Spinelli. Riportiamo in calce il tabellino della gara d’andata:

Giò Volley Aprilia – Sigel Marsala Volley 3-1 (20-25/25-23/25-19/25-12)

Giò Volley Aprilia: Corvese 12, Kranner 9, Bucci, Borghini, Muzi, Gatto 2, Borelli, Liguori 17, Lorenzini (L), Guidozzi 10, Gioia 17 – All. Tonino Federici

Sigel Marsala Volley: Trabucchi, Centi 9, Scirè 4, M’bra 20, Foscari, Biccheri 6, Marcone 11, Giuliani 2, Buiatti, Agostino (L) – All. Ciccio Campisi

NO COMMENTS