Marcatori: 16′ Nappo, 66′ Manfré, 84′ Balistreri

MARSALA (4-3-3): Giappone; Benivegna, Fragapane, Mataucci, Galfano; Sekkoum, Lo Nigro (55′ Bonfiglio), Candiano;  Prezzabile, Balistreri (88′ Corsino), Manfrè (84′ Tripoli). A disp.: Compagno, Giardina, Rallo, Genna, Ciancimino, Mazzara. All. Giannusa.

PORTICI: Marone, Panico, Boussada, Nappo, Sall, Cretella, Atteo, Di Prisco, Improta, Onda, D’Angelo. A disp.: Antico, Sgambati, Russo, De Luca, Imbimbo, Coratella, Felleca, Carrafiello. All. Chianese.

ARBITRO: Bracaccini di Macerata (Panic-Valeri).

AMMONITI: Benivegna, Galfano, Giappone.

ESPULSO: Atteo al 29′ per gioco pericoloso. 

Il Marsala supera, nella gara unica di play off, il Portici, è stata una partita difficilissima, contro una squadra ben organizzata, resa ancora più difficile dal gol del momentaneo svantaggio azzurro, messo a segno da Nappo, al quarto d’ora, su calcio piazzato. Nel primo tempo i campani hanno retto senza troppo soffrire gli attacchi dei padroni di casa ma, nella ripresa, complice anche l’inferiorità numerica per l’espulsione di Atteo (al 29′ primo tempo) la squadra di Giannusa ha messo sotto gli avversari, ribaltando il risultato e sprecando, sul punteggio di 1 a 1, anche un calcio di rigore. Da incorniciare, per bravura e tempismo, le reti di Manfrè e Balistreri.