A decidere il match tra Marsala Futsal e Vigor San Cataldo, come era già successo nella gara di andata, è stata una zampata all’ultimo secondo, stavolta con Pizzo che ha spedito sotto l’incrocio dei pali il pallone dell’8 a 7 che è valso i tre punti per la formazione azzurra. Al culmine di una gara rocambolesca, equilibrata e avvincente che ha entusiasmato il pubblico della Nuccio Pace, il Marsala ha centrato la terza vittoria consecutiva riconquistando il quinto posto in classifica, ultimo utile per la zona play off, a quota 30 punti.

L’eroe del match è stato senza dubbio Gaspare Pellegrino che a suon di goals, ben cinque le sue realizzazioni, ha letteralmente trascinato la squadra verso questa importante vittoria. Pellegrino inoltre sale al secondo posto nella speciale classifica dei marcatori generale del girone A di serie C1. Il numero 19, inoltre, è  stato costretto ha lasciare la partita al 51esimo minuto per un problema muscolare alla coscia sinistra, sperando che non si tratti di nulla di particolarmente preoccupante.

La cronaca

L’avvio di gara è stato subito elettrizzante con una serie di batti e ribatti tra le due formazioni dove i due portieri sono stati perfetti a rispondere con prontezza ma al quinto minuto, ad ammutolire la palestra è stata la rovinosa caduta a terra del giovane azzurro Gabriele Foderà, il quale, in seguito ad un contrasto di gioco, cadendo ha battuto la nuca in campo; per fortuna solo tanto spavento  – a fine partita il giovane è stato accompagnato precauzionalmente al pronto soccorso dell’ospedale di Marsala dove è stato prontamente visitato e tenuto sotto controllo prima di dimetterlo in tarda serata. Dopo questo episodio, alla ripresa delle ostilità, Pellegrino con un missile dalla sinistra a coronamento di una devastante azione di rimessa, ha trovato il goal che ha schiodato lo 0 a 0. Al settimo Niccoli ha provato dalla distanza con il pallone che aveva superato La Grutta ma sulla linea è stato allontanato definitivamente da Figuccio. Al decimo Pizzo ha trovato il goal del raddoppio dalla destra, bravo l’attaccante a controllare al volo un pallone da dietro, girarsi e indirizzare al palo più lontano. La Vigor, sotto due reti non si è abbattuta,  e ha sfiorato in tre occasioni il goal che è arrivato con capitan Franzone al 15esimo con una conclusione al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 18esimo Franzone ha sfiorato pareggio ma la traversa gli ha negato il goal e un minuto più tardi è stato Pellegrino per il Marsala a divorarsi il goal del 3 a1 con Camilleri bravo in uscita a chiudergli lo specchio nell’uno contro uno. Il pareggio ospite è arrivato al 20esimo con Carlino che dal limite con una rasoiata ha sorpreso l’ottimo La Grutta. Al 25esimo altra traversa colpita da Falzone per la Vigor e al 30esimo un occasione per il Marsala con Pizzo che ha solo sfiorato la base del palo. Sul finale, all’ultimo sospiro di un equilibrato primo tempo, Pellegrino è stato devastante con un missile in diagonale che non ha lasciato scampo a Camilleri.

Sul risultato di 3 a 2 in favore del Marsala l’avvio di ripresa è stata tutta di marca sancataldese con il pareggio di Falzone e il vantaggio di Niccoli nel giro di due minuti, bravi ad approfittare di due clamorose defaillances difensive azzurre . Al 36esimo a ristabilire il pari è stato l’incontenibile Pellegrino con un missile in corsa a freddare ancora una volta Camilleri. Al 39esimo La Grutta è uscito alla disperata su Niccoli lanciato a rete e il Signor Masaniello ha estratto il rosso all’estremo difensore marsalese. Con il Marsala in inferiorità numerica temporanea data dall’espulsione, al 41esimo, al termine di una bella azione insistita, Pellegrino con prontezza ha spedito in rete il pallone del nuovo vantaggio azzurro, bravo alla correzione sottomisura su una breve respinta del portiere ospite.  La Vigor sembra alle corde e il Marsala ha preso d’assedio l’area avversaria, Pizzo ha colpito un clamoroso palo dalla sinistra, subito dopo Pellegrino da posizione ravvicinata ha esaltato i riflessi di Camilleri e al 47esimo è arrivato il quinto goal personale di Pellegrino con una bordata da lontano. Al 50esimo la Vigor ha perso Carlino per doppia ammonizione e il Marsala con Figuccio, ben appostato al secondo palo, ha trovato il goal del 7 a 4. Da lì il Marsala va in blackout e la Vigor con Anzalone e due volte con Niccoli, in quattro minuti, è riuscita a ristabilire il pari e solo un salvataggio alla disperata di Pizzo ha evitato il goal del vantaggio ospite al primo minuto di recupero. Nel corso dell’ultimo giro di lancette del match Foderà si è ritrovato da solo con la porta spalancata ma ha svirgolato clamorosamente  il tiro guadagnando il calcio d’angolo da dove è nato il goal decisivo di Pizzo che con uno spettacolare diagonale dalla sinistra, ha spedito il pallone sotto l’incrocio dei pali del definitivo 8 a 7.

Al triplice fischio lo scrosciante applauso liberatorio del pubblico della Nuccio Pace, passato dalla gioia al timore di un pareggio e in fine al conclusivo grido di esultanza per il goal di Pizzo, ha salutato sportivamente le due squadre che sono state attrici di una gran partita. Sabato prossimo lo scontro diretto sul campo del Partinicaudace per il Marsala potrebbe essere crocevia di una stagione che potrebbe consacrare la formazione lilibetana tra le grandi del girone A.