FC MESSINA-MARSALA 2-0
Marcatori: 26′ Carbonaro, 17′ st Coria

Fc Messina: Aiello, Giuffrida, Marchetti D., Carbonaro, Fissore, Marchetti A., Casella, Brunetti, Correnti (40′ st Camara), Coria (21′ st Quotadamo), Bevis (36′ st Dambros). A disp.: Oliva, Miele, Chiappino, Pini, Santapaola, Aladje. All.: Gabriele
Marsala: Russo, Lo Iacono (45′ st Di Chiara), Monteleone, Pucci (39′ st Romeo), Balistreri, Padulano (21′ st Maiorano), Montuori, Ferchichi (29′ st Ogbebor), Lauria (12′ st Lorefice), Manfrè, Lavardera. A disp.: Giordano, Erbini, Sardone, Scalisi. All.: Giannusa
Arbitro: Catanzaro di Catanzaro
Assistenti: Fanara di Cosenza e Signorelli di Paola
Ammoniti: Coria (Me), Pucci (Ma), Monteleone (Ma), Ferchichi (Ma), Padulano (Ma), Lavardera (Ma)
Recupero: 1′ e 4′

Gara mai in discussione e secondo successo consecutivo del Messina FC, che vuole fortemente migliorare la propria classifica.
Al “Franco Scoglio”, il campo è stato reso particolarmente pesante dalle abbondanti piogge, la squadra di casa è scesa in campo col 4-4-2 mentre Giannusa ha risposto con il 4-3-1-2, preferendo Manfrè a Maiurano che si è accomodato in panchina.
Paolo Carbonaro non si ferma più, raggiungendo in cima alla classifica dei marcatori Ricciardo, Rizzo e Puntoriere, grazie al gol di oggi che ha sbloccato il risultato su una dormita generale della difesa del marsala. Per l’attaccante palermitano sono otto i centri in campionato, dieci quelli stagionali.
Il Marsala, che vive una situazione particolare anche da un punto di vista societario e di una frattura tra allenatore e presidente, si è dimostrato poca cosa non sapendo mai replicare ai gol subiti e terminando la partita dimostrando tanta impotenza.

Il destino della squadra azzurra si capirà tra una decina di giorni quando si aprirà il calciomercato mentre domenica in casa non si potrà più sbagliare.