Si potrà visitare fino al prossimo 3 Novembre – al Convento del Carmine – la mostra di Pietro Consagra. Dello scultore siciliano sono esposte circa cinquanta opere, tra bozzetti e maquette di suoi progetti per spazi urbani. Una lettura dell’arte di Consagra che trae spunto dal volume “La città frontale” (1969) in cui l’artista articola una profonda riflessione teorica sull’architettura e sul suo personale percorso di ricerca. Temi, questi, oggetto della visita guidata che – in occasione della “Giornata del Contemporaneo” – sono stati illustrati nel corso della visita alla mostra guidata dal direttore dell’Ente Felice Licari e dall’arch. Giulia Russo.
Intanto, la Pinacoteca di Marsala si prepara a ricevere la “Porta del Cremlino”, la scultura di Consagra che l’omonimo Archivio di Milano donerà alla Città di Marsala e che accrescerà la prestigiosa collezione d’arte contemporanea di Palazzo Grignani. Si tratta di un’opera in marmo giallo Atlantide – dimensioni 48x40x11 cm – che si aggiunge alle altre provenienti dalle prestigiose mostre d’arte organizzate annualmente.