GARI

Se “Peppino” Garibaldi “uscisse” dalla sua tomba, uno dei suoi primi pensieri sarebbe sicuramente quello di fare un giretto a Marsala. Città in cui sbarcò nel lontano 11 maggio 1860, in quella che fu una tappa fondamentale per l’Unità d’Italia. Certamente ripercorrendo le strade del suo famoso sbarco, andrebbe alla ricerca di un qualunque riconoscimento alla sua persona per l’impresa compiuta. Per esempio una statua in sella al suo cavallo bianco, oppure in piedi con la sguardo fiero, impugnando la sua spada…
Purtroppo nel 2014, ancora nulla di tutto ciò, se non una incompiuta di fronte la via S. l’Africano e un piccolo mezzo busto a Porta Nuova. E allora i turisti si accontentano di farsi le foto in Piazza Mameli accanto ad una stampa di Garibaldi in cartone che espone un noto Bar che porta proprio il nome del celebre Peppino…