A breve il ddl “Sicilia Pesca Mediterranea” passerà dalla Commissione Bilancio all’ ARS. Trattasi di un ddl  su cui si baserà l’attuazione della politica comune della pesca 2021/2027.
“Siamo dinanzi ad un cambiamento epocale. Dopo vent’anni, l’Assemblea varerà un testo destinato a valorizzare l’attività dei pescatori, che negli ultimi anni erano solo oggetto di politiche di rottamazione delle barche. In modo particolare, sarà previsto un Fondo di Solidarietà per la pesca e l’acquacoltura, destinato a chi perde le risorse produttive a causa di eventi climatici eccezionali”. A riferirlo è il Presidente della Commissione Bilancio, on. Riccardo Savona, del Gruppo Parlamentare di Forza Italia.
“Per la prima volta, la Sicilia scrive le regole della Pesca, sostanzialmente destinate a disciplinare tutto lo spazio marittimo di fronte la nostra Isola”, chiosa Dario Caltabellotta, dirigente generale del Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana che sin dall’inizio ha seguito tutto l’iter dei lavori di redazione normativa.