Partita complicata per il Marsala di Giannusa contro un bel Giugliano. Gli ospiti si sono dimostrati ben ordinati in campo e molto pericolosi in attacco. È stato il portiere Russo a salvare in almeno tre circostanze il risultato prima dell’apoteosi finale determinata dal goal di Ferchichi al 90′. Il 4-3-3 degli azzurri si è rivelato, almeno oggi, un assetto tattico troppo vulnerabile con l’attaccante Manfrè largo sulla sinistra che, seppur abbia impegnato il portiere avversario in due circostanze, è apparso spesso a disagio. I tre centrocampisti azzurri hanno fatto spesso ricorso a dei falli a centrocampo per arrestare le incursioni avversarie, vista la facilità di palleggio degli ospiti. I cambi degli ultimi quindici minuti hanno dato ragione al tecnico marsalese con Ferchichi e Ogbebor che hanno spaccato la partita, cambiandone il suo corso. Il primo ha trovato la stoccata vincente ma Ogbebor è stato una vera spina nel fianco per gli avversari che non hanno saputo frenarlo e da uno dei suoi cross è arrivato il gol di Ferchichi. Adesso bisogna continuare a lavorare per amalgamare questa squadra quasi del tutto nuova e magari provare a pescare, se la società lo riterrà opportuno, qualche altro innesto per potenziare un organico giovane ma promettente.

Marsala: Russo, Lo Iacono (68’ Pucci), Romeo (76’ Monteleone), Balistreri, Padulano, Montuori, Lorefice (59’ Ferchichi), Lauria, Rizzo, Manfrè (68’ Ogbebor), La Vardera. A disposizione Giordano, Maiorano, Scalisi, Castrovilli, Gallo. Allenatore Vincenzo Giannusa.

Giugliano: Mola, D’Ausilio, Carbonaro, Micillo, Impagliazzo, Di Girolamo, Capone, Ruggiero (75’ Liccardo) , De vena, Alvino (85’ Bacio Terracino), Caso Naturale. A disposizione: Maesto, Riccardis, D’Alessandro, Fiorillo, Capuano, Nebula, Manzo. Allenatore Massimo Agovino (squalificato)

Arbitro: Giuseppe Vingo della sezione di Pisa; assistenti di linea Alessandro Antonio Boggiani della sezione di Monza e Glauco Zanellati della sezione di Seregno;

Marcatore: 90’ Ferchichi;

Ammoniti: 61’ Lauria (M), 67’ Carbonaro (G), 71’ Capone (G);