Sono 31 gli operatori economici invitati a partecipare alla procedura negoziataper l’affidamento triennale dei servizi di promozione turistica – 22 lotti in totale – nell’ambito territoriale che gravita attorno all’Aeroporto “V. Florio”. Il Comune di Marsala, infatti – quale Ente capofila tra quelli firmatari dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo della vicina Aerostazione “V. Florio” (assieme aMarsala, anche Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello, Custonaci, Castellammare, Favignana, Paceco, Salemi e Valderice) – sarà la stazione appaltante responsabile della procedura negoziata per l’importo complessivo di oltre 11 milioni e 100 mila euro, totalmente finanziato dalla Regione Siciliana. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per il prossimo 7 Giugno. I lotti non ancora assegnati comprendono Regioni italiane (Sardegna, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Veneto e Friuli Venezia-Giulia) e Paesi esteri (Francia, Polonia, Belgio, Germania, Malta, Olanda, Slovacchia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito e Scandinavia).
Come si ricorderà, con precedente gara aperta erano stati aggiudicati i primi tre lotti di servizi promozionali collegati con l’aeroporto “V. Florio” (Lazio e Lombardia alla Compagnia ALITALIA; Piemonte alla BLUE AIR). Successivamente, a seguito degli incontri con l’Assessorato regionale al Turismo, l’Airgest e i Comuni interessati, era stato deciso di scegliere la “procedura negoziata” per giungere all’assegnazione dei rimanenti 22 lotti. A tal fine, lo scorso Marzo fu avviato l’iter per acquisire le “manifestazioni di interesse” degli operatori e, il mese successivo, le stesse – in totale 4 – si sono concretizzate. A questi operatori, al fine di allargare la partecipazione, se ne sono aggiunti altri 27 – reclutati sul libero mercato – per un totale di 31 operatori interessati: quelli invitati oggi alla procedura negoziata avviata con provvedimento disposto dal settore comunale alle Attività Produttive diretto dal dr. Giuseppe Fazio.