“I proclami che hanno accompagnato il Decreto crescita sono stati purtroppo disattesi. Specie per ciò che riguarda il Sud, dal Governo non esiste nessuna programmazione, sia politica che economica. Non ultima è la questione legata ai finanziamenti previsti dal Fondo sviluppo e coesione (Fsc), per i quali sono stati cancellati i vincoli di destinazione. Senza investimenti, il Mezzogiorno continuerà ad essere l’anello debole della catena produttiva nazionale, vincolata alle misure assistenziali”. A riferirlo è la deputata di Forza Italia alla Camera, on. Matilde Siracusano.

“Come se non bastasse – conclude la Parlamentare – alla contestuale sottrazioni per il Sud, abilmente orchestrate nel decreto governativo, si aggiunge il disagio delle ex Province, alle quali mancheranno fondi già stanziati, utili ad approvare i bilanci e la pianificazione triennale. A questo Governo, aldilà degli annunci da campagna elettorale, manca il coraggio di puntare al rilancio del Meridione, per colmare il divario storico che lo separa dal resto del Paese. Non siamo disposti a subire ulteriori umiliazioni per il nostro territorio”.