Sigel Marsala Volley-Barricalla Cus Torino: 2-3 [18/25; 22/25; 25/23; 25/23 ;13/15]

FLAVIO LIPANI – Una Sigel Marsala bella (a sprazzi) ma sfortunata è costretta ad arrendersi al tie break al PalaBellina al cospetto delle piemontesi del Barricalla Cus Torino, in occasione del turno infrasettimanale in notturna valevole per la quinta giornata di andata del Campionato di serie A2 Femminile di pallavolo. Nella notte di Halloween, dolcetto alle torinesi e scherzetto, di contro, alle padrone di casa allenate da Paolo Collavini, alla quarta sconfitta in cinque gare sin qui disputate. Una battuta d’arresto per 2-3 che probabilmente non rende giustizia alle azzurre, capaci di rimontare dal doppio svantaggio set iniziale (18-25 e 22-25) tra il tripudio del pubblico presente sugli spalti e di trascinare la contesa sino al quinto parziale (25-23 e 25-23), dove la Sigel ha forse pagato lo scotto della precedente rimonta, in termini fisici e mentali, cedendo al Cus Torino per 13-15 nonostante il cuore gettato oltre l’ostacolo. Un match vivace e piacevole, ben giocato da entrambe le parti, comunque, che ha visto il Barricalla Cus Torino (reduce dalla pesante sconfitta casalinga patita domenica scorsa per mano delle vicentine di Montecchio) partire a spron battuto ed una Sigel entrata in partita forse troppo tardi nell’ottica di un match salvezza fondamentale quale quello con le piemontesi. Qualche errore di troppo (in battuta ed in ricezione) ed improvvisi cali di concentrazione nei momenti clou della partita hanno altresì contribuito all’esito finale. Per le marsalesi un punto che serve a smuovere una classifica che le vede al terz’ultimo posto con 4 punti, davanti alle lombarde di Busto Arsizio (3) ed alle campane della P2P Baronissi (1), avversarie cui la Sigel andrà a rendere visita domenica prossima, in un drammatico scontro diretto per la salvezza. Nelle file della Sigel Marsala, in veste di migliori realizzatrici figurano le schiacciatrici Paola Colarusso (21 punti) e Linda Mangani (20). Bene anche la marsalese Chiara Scirè (gettata spesso nella mischia dal tecnico Collavini, abile a portare scompiglio nelle file avversarie) e la statunitense Kendra Dalke. L’ opposto albanese del Cus Torino, Roneda Vokshi, è invece risultata una spina nel fianco delle padroni di casa, con 27 punti complessivi. Marsala Volley: Vallicelli 1, Colarusso 21, Bertaiola 10, Caruso 9, Mangani 20, Dahlke 15, Lorenzini [L], Scirè 2, Vaccaro, Galletti, Buiatti 1. ne. Laragione. Coach: Paolo Collavini; vice: Daris Amadio

Barricalla Cus Torino: Rimoldi 2, Vokshi 27, Mabilo 10, Gobbo 9, Michieletto 11, Lotti 14, Gamba [L], Camperi , Cometti , Bisio 2, Severin ne Fantini [L] Coach: Mauro Chiappafreddo; vice: Fulvio Bonessa

Arbitri: Alessandro Cavalieri e Maurizio Nicolazzo di Catanzaro