Riprende a vincere la Sigel dopo l’incidente di percorso di domenica scorsa a Roma occorso alla 5^giornata. Sono bastati, il ritrovato PalaBellina, il sostegno degli sportivi presenti e quattro set ad Angeloni & Co. Marsala per tutta una questione di classifica era chiamato a giocarsi il tutto per tutto in casa contro Pinerolo. Le azzurre nel primo dei due impegni previsti da calendario rispondono presente e migliorano il risultato conseguito all’andata in Piemonte, quando al Palazzetto dello Sport di Pinerolo ebbero ragione al tie-break. Divise da sette punti, prima dell’incrocio del PalaBellina, i due sestetti hanno dato vita a quattro set con scambi intensi e prolungati. Vince quindi la Sigel meritatamente, sconfiggendo Serena e compagne con i parziali qui di seguito riportati: (25/21; 23/25; 25/17; 25/22). Superiore in tutto la squadra di Aiuto che, con una pallavolo pratica e grazie al gioco lineare e ben distribuito da parte di Avenia, è stata sospinta dallo score di capitan Angeloni (davvero prolifica per la causa lilybetana dall’alto dei 24 punti messi a segno) e dalle prodezze difensive di Ameri (91% in ricezione di cui il 45% positiva). Determinante il contributo realizzativo dei due centri delle locali, Gabrieli e Cosi, finite in doppia cifra a fine incontro, avendo registrato rispettivamente il 64% e il 62% in attacco.

Starting-six: Pinerolo in campo con le seguenti diagonali: Vingaretti/Kajalina; Serena/Grigolo; Bertone/Caserta. Il libero è Fiori. Marsala propone il sestetto ormai consolidato da quasi due mesi a questa parte: Avenia e Taborelli a comporre la diagonale palleggiatore/opposto; capitan Angeloni e Schwan in banda; al centro Gabrieli e Cosi. Libero Alessia Ameri.