Presso il chiostro dell’Ente Mostra di Pittura del Convento del Carmine di Marsala, ieri pomeriggio, sono stati presentati alla stampa e alla città dirigenti, calciatori,  tecnici e collaboratori della prima squadra del Marsala calcio SSD.

Davanti ad una bella cornice di pubblico, il presidente Milazzo, ha avuto modo di presentare alla città il progetto di questa giovane società che già al suo primo anno si può vantare di aver vinto il campionato Regionale di Eccellenza per affacciarsi, quest’anno, al semiprofessionismo, ossia la quarta serie nazionale. Un campionato che la città di Marsala, dopo i fasti degli anni novanta, ha assaporato in diverse circostanze senza riuscire mai a parteciparvi con continuità. In taluni casi si è trattata di vera agonia prima di essere rispediti di nuovo in Eccellenza. Il Presidente Milazzo non ha risparmiato ringraziamenti soprattutto verso la stampa e il pubblico, sottolineando come tanti tifosi lontani dalla nostra città non hanno fatto mancare il proprio sostegno attraverso l’acquisto dell’abbonamento, poi ha speso parole importanti a tutto l’enturage societario e tecnico. Milazzo considera questo gruppo come una famiglia e mai, all’inizio del suo percorso calcistico, avrebbe pensato di vincere un campionato al primo tentativo e di essere riuscito, insieme ai suoi collaboratori a rafforzare economicamente la società attraverso il coinvolgimento di nuovi imprenditori. Fondamentale, logico sottolinearlo, l’ingresso dell’imprenditore palermitano Domenico Cottone. Con l’organico allestito è probabilmente riduttivo parlare di semplice salvezza, seppur il Marsala è una neopromossa.

Nonostante il gran caldo, il signor Cottone, ha sfoggiato una vistosa cravatta azzurra e quando ha preso parola è sembrato avere le idee piuttosto chiare: “Onorato di far parte della famiglia azzurra del Marsala, sono qui per dare una grossa mano d’aiuto a tutta la società, abbiamo messo a disposizione di mister Chianetta una squadra di tutto rispetto, sta a lui adesso trarne il meglio. Durante la stagione lavoreremo alacremente per potenziare ulteriolmente la società per regalare il prima possibile il grande sogno che tutti i tifosi e anche noi abbiamo nel cuore: la LegaPro”.

L’entusiasmo e gli applausi non sono mancati verso una squadra e una società che potrebbe regalare tante emozioni al popolo azzurro. Presente anche l’assessore Baiata, il quale ha assicurato l’impegno dell’amministrazione per mettere a disposizione delle due Marsalesi: Marsala SSD e Marsala 1912, oltre  che alla squadra di rugby “I Fenici”, uno stadio finalmente funzionale. Lasciateci dire però che si sta raggiungendo ciò con tanta fatica. Il manto erboso, infatti, è sicuramente migliore rispetto allo scorso anno ma non certo al top, in vista (speriamo presto) dell’arrivo del finanziamento del CONI che potrebbe, finalmente, dare un volto diametralmente diverso al Nino Lombardo Angotta.

Adesso dalle parole si passa ai fatti con l’impegno di Coppa Italia tra poco più di 24 ore al Mazzola di Sancataldo. Forza azzurri.